Istituiti nuovi codici tributo per le somme dovute per il gioco del Bingo: Risoluzione

Con Risoluzione 21 dicembre 2016, n. 117, l'Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per consentire il versamento, tramite il Mod. F24 Accise, delle somme dovute per il gioco del Bingo a distanza ai sensi dell'art. 1, comma 945, Legge n. 208/2015.In particolare, sono stati istituiti sedici codici tributo, quali:i codici 5447 e 5448 (somme di competenza della regione Sicilia) per il versamento dell'imposta unica sul gioco del Bingo a distanza;i codici 5449 e 5450, per il versamento delle somme dovute per il gioco del Bingo a distanza a seguito della liquidazione automatizzata.

Licenziamento del dirigente per l'assenza non convenuta con il datore di lavoro

In merito al licenziamento per giustificato motivo, la Corte di Cassazione ha statuito la legittimità del provvedimento espulsivo nei confronti del dirigente che si colloca in ferie autonomamente senza convenire nulla col datore. Con la Sentenza n. 26464 del 21 dicembre 2016 viene precisato che il potere del dirigente riguardo la scelta del periodo di godimento delle ferie incontra il limite di una contraria previsione del contratto, che ben può subordinarlo all'intesa con l'azienda.

Licenziato per malattia che supera il comporto quando la patologia non è legata allo stress lavorativo

Con la Sentenza n. 26463 del 21 dicembre 2016 la Corte di Cassazione è intervenuta in merito alla legittimità del licenziamento per superamento del periodo di comporto al protrarsi della malattia.In particolare la Suprema Corte ha sentenziato come legittimo il licenziamento per superamento del periodo del comporto, in quanto è stato provato che la malattia ancora in essere non era riconducibile allo stress delle condizioni di lavoro, bensì, nel caso di specie a fattori ereditari nonché al tabagismo e altre concause.

INL: indicazioni sulla nuova comunicazione preventiva di distacco transnazionale e sul regime sanzionatorio

L'Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la Circolare n. 3 del 22 dicembre 2016, ricorda che dal prossimo 26 dicembre le aziende straniere che distaccano lavoratori presso imprese con sede in Italia dovranno inviare al Ministero del Lavoro un'apposita (nuova) comunicazione obbligatoria preventiva.Nella suddetta circolare vengono inoltre illustrate le modalità operative con cui la comunicazione deve essere trasmessa e forniti chiarimenti sulla compilazione dei diversi campi.

Legge di Bilancio 2017 pubblicata in G.U.

È stata pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 57 della Gazzetta Ufficiale 21 dicembre 2016, n. 297, la Legge 11 dicembre 2016, n. 232, c.d. Legge di Bilancio 2017, contenete il bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2017 e il bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019.

Licenziamento confermato se il ricorso avviene più di 60 giorni dopo la comunicazione via PEC

In materia di licenziamento, la Corte di Cassazione ha dichiarato l'illegittimità del ricorso avanzato contro la sentenza della Corte d'Appello che confermava il licenziamento del lavoratore, in quanto il ricorso è stato avanzato quando ormai il termine di 60 giorni dalla PEC con la comunicazione della sentenza di secondo grado era già decorso.I giudici del Palazzaccio, con la Sentenza n. 26341 del 20 dicembre 2016, accogliendo il controricorso del datore di lavoro, hanno infatti chiarito che la norma speciale di cui alla Legge n.

Non licenziato per soppressione del posto per mancata offerta di reimpiego in mansioni inferiori

In tema di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, la Corte di Cassazione ha statuito l'illegittimità del provvedimento espulsivo nei confronti del dipendente, dal momento che il datore di lavoro non gli ha prospettato la possibilità di un reimpiego in mansioni inferiori rientranti nel suo bagaglio professionale.La Suprema Corte, con la Sentenza n.

Lavoratori extraue stagionali: il Ministero illustra le novità in vigore dal 24 novembre 2016

Il Ministero del Lavoro, con la Circolare n. 37 del 16 dicembre 2016, illustra le novità, in vigore dal 24 novembre 2016, introdotte dal Decreto Legislativo n. 203 del 29 ottobre 2016 che ha recepito la direttiva 2014/36/UE, sulle condizioni di ingresso e di soggiorno dei cittadini extracomunitari per motivi di lavoro stagionale.In particolare, il Ministero fornisce chiarimenti in merito al calcolo dell'indennità che il datore di lavoro deve versare al lavoratore in caso di revoca del nulla osta al lavoro stagionale e del permesso di soggiorno per lavoro stagionale.

Indicazioni del Welfare sugli interventi urgenti per le popolazioni colpite dal sisma

Con la Circolare n. 38 del 16 dicembre 2016 il Ministero del Lavoro è intervenuto fornendo indicazioni operative in riferimento al provvedimento varato per le popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto scorso (DL n. 189 del 17 ottobre 2016).Tra le altre cose il Ministero del Lavoro comunica che qualora un'azienda dovesse chiedere una cassa integrazione ordinaria, straordinaria o la solidarietà, perché colpita dal sisma, non si dovrà procedere alla fase consultiva dei sindacati, in modo da snellire i tempi di concessione dell'ammortizzatore sociale.

Pagine